Visite Rome logo version française versione italiana Home page

Roma e il Rinascimento

[ Δ ] Visite guidate -> Roma rinascimentale

Piazza Farnese - Roma

Alla fine del '400 il grande Rinascimento fiorentino si sposta a Roma.
I Papi diventano importanti mecenati, il clero più eletto si preoccupa di "restaurare" gli splendori del passato, i pittori si improvvisano archeologi facendo si che le decorazioni pittoriche romane diventino modello ispiratore, gli scultori liberano la propria fantasia con eclettici restauri di sculture antiche, gli architetti riscoprono Vitruvio, diventando grandiosi urbanisti.
Roma appare come un enorme cantiere, una folle corsa allo scavo archeologico investe tutta l'Urbe: si scopre la Domus Aurea di Nerone, Michelangelo e Sangallo riconoscono il Laooconte.

I papi ristrutturano e riavviano gli antichi acquedotti romani, le chiese proliferano e le facciate dei palazzi principeschi vengono decorate con bassorilievi antichi.
Riuscire a vedere tutti i monumenti simbolo del Rinascimento romano è impossibile: abbiamo selezionato alcuni edifici tra i più rappresentativi di questo frenetico periodo che si esplica tra la fine del XV e durante tutto il XVI secolo.
La passeggiata comincia sul Gianicolo con la Chiesa di S. Pietro in Montorio dove viene conservato uno degli emblemi dell'architettura rinascimentale: il "Tempietto del Bramante", edificato sul luogo dove un'antica tradizione vuole che San Pietro sia stato crocifisso. Ai piedi del colle sorge il quartiere di Trastevere dove il banchiere Agostino Chigi fece erigere una splendida villa nota per i fastosi banchetti che vi si davano. Nella Villa Farnesina si sono incrociati i grandi talenti dell'inizio del '500: Baldassarre Peruzzi, Sebastiano del Piombo, Sodoma e soprattutto Raffaello Sanzio con alcuni allievi.
Attraverseremo il Tevere percorrendo Ponte Sisto, voluto da Sisto IV della Rovere per l'Anno Santo del 1475 e, giunti sulla riva sinistra del fiume, percorreremo Via Giulia, primo rettilineo di Roma.

Palazzo Farnese sull'omonima piazza, oggi sede dell'ambasciata di Francia, può essere considerato come uno dei più ambiziosi progetti del Rinascimento romano. Ci vollero più di 70 anni per edificarlo con l'avvicendarsi di quattro architetti: Sangallo, Michelangelo, Vignola e Della Porta. L'interno accoglie una galleria con uno dei più bei cicli della pittura del '600 realizzati da Annibale Carracci e allievi, che illustrano il tema della passione e dell'amore "Omnia vincit amor", considerati per l'epoca una vera provocazione!
Dopo essere passati a Piazza campo de' Fiori, tristemente nota in quanto luogo dove venivano eseguite le pene capitali (Giordano Bruno vi fu arso vivo nel 1600 dal Tribunale dell'Inquisizione), giungeremo di fronte al Palazzo della Cancelleria Apostolica, che ancora oggi rimane uno dei più bei palazzi rinascimentali di Roma.
Percorrendo le tortuose stradine del centro storico saremo condotti a Santa Maria della Pace, luogo dove si concentrano tesori inestimabili. In effetti, la facciata barocca di Pietro da Cortona nasconde all'interno delle cappelle progettate da Sangallo, le "Sibille" dipinte da Raffaello, gli affreschi di Baldassarre Peruzzi e soprattutto il delizioso chiostro del Bramante...

Visiterome suggerisce...

Museo Barracco.

Altre informazioni

Durata della visita: 2h30 - 3h00;
Costo visita guidata: 20.00 Euro a persona, 10.00 Euro per ragazzi;
Ingresso Villa Farnesina: 5.00 Euro;
accessibile ai disabili

Chiedilo alle guide...

Contatta le nostre guide per maggiori informazioni sulla visita guidata, per un preventivo o per una prenotazione.


Tel: (+39) 377.49.28.708 Email: guidesvisiterome@gmail.com - Valid XHTML 1.0 Transitional