Visite Rome logo version française versione italiana Home page

EUR - E42 - "La Terza Roma"

[ Δ ] Visite guidate -> Roma contemporanea

Colosseo quadrato

"La Terza Roma si dilaterà sopra altri colli lungo le rive del fiume sacro sino alle sponde del Tirreno". Così nel discorso del 31 dicembre 1925, in Campidoglio, Mussolini aveva vaticinato il futuro della capitale.
Nel 1928 viene inaugurata l'autostrada Roma-Ostia ed in quella occasione nasce l'idea di espandere la capitale verso il mare.
Mussolini approva l'idea del governatore Bottai di realizzare una esposizione universale fissata per l'anno 1942, data in cui ricorreva il ventennale della marcia su Roma.
La Terza Roma permette all'immagine di Mussolini demolitore della città vecchia di sostituirsi alla nuova immagine di Mussolini ideatore della città nuova.
Nel 1936 cominciano i lavori dell'E42. Della struttura originaria, oltre all'impianto urbanistico generale, studiato tra il 1937 e il 1938 dal gruppo di architetti Pagano, Piacentini, Picconato, Rossi, Vietti, restano tracce cospicue.
Il 21 aprile 1937 Mussolini pianta i primi pini, il 20 ottobre dello stesso anno pone la prima pietra, il 21 aprile del 1938 approva i progetti della via Imperiale (l'attuale Cristoforo Colombo): "un rettilineo che dovrà essere il più lungo e il più largo del mondo, porterà l'empito del mare nostrum da Ostia risorta sino nel cuore della città dove vegli l'ignoto", aveva detto nel discorso del 31 dicembre del 1925.
La guerra ferma tutti i cantieri. L'E42 si presenterà negli anni successivi come un immenso cantiere recintato, incompiuto, abbandonato.
Dopo la guerra, ribattezzata EUR (Esposizione Universale Roma - anche se di esposizione non si parlerà mai più), la "Terza Roma" sarà molto più grande di quanto Mussolini non l'avesse mai pensata.
Il gruppo di architetti che vi lavorano tentano la fusione di un impianto ispirato all'urbanistica classica romana con elementi naturalistici e suggestioni tecnologiche proprie del razionalismo internazionale. Molto accentuato fu il carattere classico e monumentale dell'impianto, formato da assi viari ortogonali e da grandiosi fondali architettonici. Oggi il quartiere, che occupa un'area di circa 420 ettari, accoglie edifici con stili e linguaggi diversi: tra gli edifici dell'impianto originario, di impronta classica e monumentale e quelli costruiti nell'immediato dopoguerra, caratterizzati da geometrie elementari e da grandi superfici vetrate tipiche "dell'international style", trovando momenti di alta qualità urbana.

Oltre ad uffici e ad abitazioni private l'EUR accoglie numerosi musei:
- Museo della Civiltà Romana (plastici);
- Planetario e Museo Astronomico.
- Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari;
- Museo Nazionale Preistorico-Etnografico "Luigi Pigorini";
- Museo dell'Alto Medioevo;

Altre informazioni

Ingresso al Museo della Civiltà Romana: 6.50 Euro - ridotto 3.00 Euro- Gratuito sotto i 18 anni e over 65;
Durata della visita: 2 ore e mezza circa;
Costo per una visita guidata: 20.00 Euro a persona;
Costo per una visita per ragazzi: 10.00 Euro a persona;
accessibile ai disabili

Chiedilo alle guide...

Contatta le nostre guide per maggiori informazioni sulla visita guidata, per un preventivo o per una prenotazione.


Tel: (+39) 377.49.28.708 Email: guidesvisiterome@gmail.com - Valid XHTML 1.0 Transitional